Tumori seno e testicolo, è Mantova la città più colpita in Lombardia

Svolto un accurato lavoro di raccolta dati, grazie all’Asl di Mantova e all’Osservatorio Epidemiologico

In termini assoluti, dal 2006 al 2010 nella provincia di Mantova si sono registrati 13.570 nuovi casi di tumore (circa 2.700 all’anno): 7.202 tra gli uomini e 6.368 tra le donne. Non sono stime, ma numeri realmente elaborati grazie ai tassi i standardizzati d’incidenza, che già tengono conto delle differenze d’età tra popolazioni diverse. Numeri che hanno un triste primato in Lombardia, frutto di un accurato lavoro di raccolta dati, grazie all’Asl di Mantova e all’Osservatorio Epidemiologico. E’ l’aggiornamento più avanzato in Italia, accanto a Modena e a Parma, e la mappatura si estende grazie all’Associazione Italiana Registri Tumori.

PRIMATI NEGATIVI – Complessivamente la provincia di Mantova si trova in classifica a poca distanza dalle province confinanti – Verona, Parma, Reggio Emilia, Modena, Cremona, Ferrara, Brescia e Milano -, ma conta tre primati negativi: per il tumore al testicolo (7,5 ogni 100mila abitanti) e i linfomi (32,3) tra gli uomini, entrambi in crescita, e per la mammella tra le donne (1.931 nuovi casi al 2006 al 2010, con un trend stabile e un tasso di 131,4 ogni 100mila abitanti). Senza distinzione di genere, calano i tumori dello stomaco e aumentano quelli di tiroide, colon-retto, linfomi e leucemie.

BUROCRAZIA – I casi di tumore maligno sono classificati secondo criteri scientifici accurati e linee guida internazionali, compatibilmente con la possibilità di accedere alle cartelle cliniche, burocraticamente tutelate da autorizzazioni e privacy, talvolta contattando anche i medici di famiglia. Circa la metà dei pazienti mantovani decide poi di farsi curare fuori dal territorio provinciale, e il registro – in attesa di una più ufficiale regolamentazione nazionale – aiuta a misurare anche l’efficacia della prevenzione, degli screening, delle terapie, oltre alla qualità di vita dei pazienti.

PREVENZIONE – Tranne i casi di mesoteliomi e cervicocarcinomi, i tumori sorgono per una molteplicità di cause, note o ancora del tutto sconosciute. Ma restano la ricerca e uno stile di vita sano – comprendendo anche la salubrità dell’aria che respiriamo – i metodi migliori per prevenirli, accanto a costanti controlli di prevenzione che permettono diagnosi precoci.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...