Cancro al seno: contro la stanchezza gli Omega 3 aiutano

 

 

Gli acidi grassi omega 3 contenuti in alcuni tipi di pesce aiutano a combattere lo stato di stanchezza persistente di cui molte donne soffrono anche alcuni anni dopo aver terminato le terapie contro il cancro al seno. Mangiare due volte a settimana salmone, tonno e sgombro potrebbe essere un modo, abbastanza semplice, per avere più energia durante la giornata. Il consiglio arriva da uno studio del National Cancer Institute statunitense pubblicato sul Journal of Clinical Oncology.

Gli studiosi hanno esaminato il legame tra l’assunzione di omega 3 e la sensazione di stanchezza percepita da 633 donne dopo la somministrazione delle terapie anti-cancro. Mentre esistono già prove che un sonno regolare e l’esercizio fisico costante aiutano a star meglio, spiega Rachel Ballard-Barbash, autrice dello studio, poco si sa sugli effetti di un’alimentazione sana: “Grazie al nostro studio abbiamo rilevato che l’alto apporto di acidi grassi omega 3 riduce la sensazione di pesantezza e fatica. È di fondamentale importanza quindi preferire questi acidi grassi ai grassi omega 6 che si trovano nella margarina, negli oli vegetali e negli snack e nei cibi da fastfood”.

Dallo studio è emerso che il 42% delle donne si considerava “stanca” tre anni dopo la diagnosi, e che le donne che avevano assunto quantità maggiori di omega 3 avevano avvertito livelli inferiori di affaticamento: tra queste, infatti, solo il 23% lamentava stanchezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...